Vai al contenuto principale
Questa istanza è stata archiviata

Sara Romano'

  • Dottorato: 24° ciclo
  • Matricola: 267885

Tesi di dottorato

Broker nei circuiti di scambio in un'economia pianificata con spazi di mercato. Il caso dei lavoratori nel turismo a La Habana e Varadero, Cuba.

“Brokers in commerce circuits whithin market socialism. The case of tourism workers in La Habana and Varadero”.

Nell'economia di piano cubana è possibile individuare quattro circuiti di scambio alla Zelizer in conseguenza di riforme sui regimi proprietari, sulla doppia circolazione monetaria (successiva alla depenalizzazione del possesso di valuta straniera) e sulla costruzione di mercati tra le imprese in specifici settori economici. Essi sono quello del CUC (Peso Convertible), della MN (Moneda Nacional), dei beni di cittadinanza (con la libreta) e della second economy. Ciascuno ha differenti principi regolativi, ma mercati di stessi beni e servizi possono attraversare differenti circuiti.
Si può ipotizzare che attori posizionati ai confini di differenti circuiti godano di vantaggi agendo in qualità di broker. Per definizione tali broker possono essere sia lavoratori dipendenti in imprese statali o joint venture, sia i cuenta-propisti (lavoratori autonomi). Tuttavia, la ricerca si concentra su coloro che sono impiegati come dipendenti nell'economia formale accogliendo così l'ipotesi di Ted Henken, il quale scrive che le succitate riforme potrebbero avere come effetto emergente il rafforzamento di attori operanti nella second economy in virtù del ruolo ricoperto in quella formale.
In particolare, lo studio indaga sui broker che operano nel settore turistico, le guide a La Habana e gli animatori a Varadero, ritenendoli una membrana negli scambi tra differenti gruppi sociali, da un lato, turisti internazionali (tipici attori del circuito del CUC) e, dall'altro, concittadini cubani (formalmente liberi di muoversi in tutti i circuiti)sia nell'economia formale che in quella secondaria.
Le domande cognitive sono: chi sono e come agiscono questi broker? Cosa investono e cosa guadagnano in termini di prestigio, denaro, forza e legami sociali? Come costruiscono la fiducia con i turisti e con i concittadini nell'economia  formale e secondaria? Come cooperano e competono con altri gruppi sociali?
L'ipotesi è che questi  broker, agevolati  dalla  coesistenza  di due circuiti  di scambio istituzionalizzati (MN e CUC) e di alcune norme sociali, agiscano in qualità di proto-imprenditori. Cumulano risorse sociali ed economiche scoprendo e sfruttando aree di scambio parzialmente inesplorate e insoddisfatte .
Metodo: survey e osservazione partecipante nelle città di La Habana e Varadero. La ricerca conta sulla collaborazione di professori e ricercatori del CEEC (Centros Estudios Economia Cubana) e del Dipartimento di Sociologia dell'Università de La Habana.


In a economy of plan with some reforms about property regimes, institutionalization of double monetary circulation (after depenalitation of foreign currency) and markets construction between firms in specific economic sectors, it's possible to find four Zelizer circuits. They are CUC (Peso convertible), MN (Moneda Nacional), citizenship goods (i.e.libreta) and second economy circuits and they have distinctive regolative principes. Markets of same goods and services can cross different circuits.
It's possible to hypotize the actors in broker position, who controle crossing the boundary between circuits, gain advantages. By definition above, brokers can be who operate in like dependent worker in state or joint venture firm and cuentapropista (self-employed) too. However - following Henken advise - I have decided to concentrate about brokers who work in primary economy like dependent. Sure enough that “such reforms can strengthen the position of proto-entrepreneurs who operate in the second economy. In fact, the growth of the second economy has the unintended effect of turning  dependent “subjects” into relatively independent brokers” (Henken, 2005).
The subject is social charateristics and actions of those brokers for individuing who, what, how gain in economic structure above descripted.
In specific I select tourism brokers, tourist guides in La Habana and animator workers in Varadero, because their job permit bridging different social groups: international tourists (tipical actor of CUC circuit) and cuban citizens (formally free to move in all circuits) in primary and second economy, too.
The research questions are: who are those brokers? What gain (economic and relations resourses, social force, prestige)? How bridging the international tourism whit cuban citizens? How construct the trust with tourists and cuban citizens for business action in primary and second economy? How they compete and cooperate with others social groups?
The hypotesis is: those brokers are a social group of proto-entrepreneurs. Discovering and exploiting some commerce area partially unexplored they cumulate social and economic resources. The coexistence of two oficial commerce circuits (MN and CUC) and some informal rules reinforce them like social group.
Method: survey and partecipant osservations in La Habana and Varadero. Rilevation units will be tourist guides for the capital city and animator workers in Varadero.
This study is in collaboration with scholars and professors of CEEC (Centro Estudios Economia Cubana) and Sociology Departement, University of La Habana.

 

 

 

 

 

Attività di ricerca

Economic sociology and Development sociology

Public politics and Sociology of organizations

Cultura romanì

Ultimo aggiornamento: 23/05/2013 13:05
Location: https://www.dott-sus.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!